• Data di inizio corso: 19/05/2020
  • Data di fine corso: 19/05/2020
  • Costo:
  • Orari:
  • Sede del corso: Camera di Commercio di Modena
  • Destinatari:

     

     

DESCRIZIONE DEL CORSO:

Strategie, modalità e tecniche per la realizzazione del MOG esimente l'azienda dalla responsabilità penale ed in ottica di risk management, con particolare focus sui più recenti reati introdotti e le novità (tra cui il Whistleblowing), sui reati dolosi informatici e colposi in ambito ambientale e sicurezza e salute sul lavoro.

Mappatura e analisi dei processi a rischio, individuazione e formalizzazione delle responsabilità, deleghe e mansioni; analisi e proposte di integrazione della documentazione (MOG, codice etico, DVR, DUVRI, procedure, istruzioni, formulari e registrazioni) e la conformità alla norma UNI EN ISO 9001: 2015.

Descrizione e Obiettivi del corso

Mappatura e analisi dei processi a rischio, individuazione e formalizzazione delle responsabilità, deleghe e mansioni; analisi e proposte di integrazione della documentazione (MOG, codice etico, DVR, DUVRI, procedure, istruzioni, formulari e registrazioni) e la conformità alla norma UNI EN ISO 9001: 2015.

Analisi e proposte di integrazione della documentazione obbligatoria e necessaria (MOG, codice etico, DVR, DUVRI, procedure, istruzioni, formulari e registrazioni) per il rispetto della normativa cogente (D.Lgs. 196/03 e Regolamento Europeo Privacy, D.Lgs. 152/06, D.Lgs. 81/2008), il Whistleblowing e la conformità alla normativa volontaria (UNI EN ISO 14001, Linee Guida UNI INAIL e la Norma UNI ISO 45001).

Premessa

L'innovazione introdotta dal Decreto 231/2001 riguarda la responsabilità penale delle persone giuridiche, che si aggiunge a quella delle persone fisiche che hanno materialmente commesso il fatto, cosicché il giudice penale non deve più fondare la propria valutazione sull'illecito, ma limitarsi a valutare se l'azienda ha efficacemente ottemperato alla normativa contenuta nel decreto.

Il modello di organizzazione e di gestione idoneo per avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e s.m.i., deve essere adottato ed efficacemente attuato, assicurando un sistema aziendale per l'adempimento di tutti gli obblighi giuridici previsti.

Programma

Il corso verterà, in particolare, su:

  • Aspetti complessivi del Decreto 231/01, i reati previsti e gli ultimi aggiornamenti sui reati introdotti
  • Richiami di risk management
  • Mappatura delle aree di rischio
  • Il modello di organizzazione e gestione con redazione in modo guidato con spiegazione di casi concreti per le varie tipologie di aziende
  • Codice Etico
  • Organismo di vigilanza e i flussi informativi relativi
  • Sistema disciplinare interno
  • Sicurezza sul lavoro: art. 30 del D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico della Sicurezza)
  • Ambiente: i reati recepiti nell'art. 25 undecies del D.Lgs. 231/01
  • Corrette modalità di conduzione degli audit interni come previsti dal D.Lgs. 231/01 e in riferimento alla UNI EN ISO 19011: 2018
  • Le linee guida UNI INAIL del 2001 e la norma UNI ISO 45001 come possibilità di integrazione e strumento per la "conformità normativa"
  • Integrazione del Modello 231 nel sistema di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001: 2015 e UNI EN ISO 14001: 2015 per l'ambiente